Lab interferenza

Da "Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde e del suono, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Interferenza tra due o più sorgenti puntiformi isofrequenziali

  1. Istruzioni
    • Clicca qui per avviare l'applet Onde 2D e seleziona in alto a sinistra Sorgenti: 2 puntiformi;
    • Modifica con il mouse, per trascinamento, le posizioni delle due sorgenti;
    • Modifica con gli appositi cursori la Frequenza della sorgente e la differenza di fase tra le sorgenti;
    • Per vedere l'interferenza nelle nuove condizioni fai ripartire il fenomeno da capo cliccando sul comando Cancella Onde
    • Puoi aumentare il numero di sorgenti interferenti selezionandio in alto a sinistra Sorgenti: 4 puntiformi
      • In questo caso puoi avere problemi di visualizzazione dovuti alla poca brillantezza dei colori (aumenta la brillantezza con il cursore omonimo);
        • Non puoi terminare l'esperimento senza aver visto la visualizzazione tridimensionale. Seleziona Vista 3D
  2. Osservazioni
    • Il programma di "default" si mette in una configurazione con sorgenti isofrequenziali. Solo in tale caso appare una figura di interferenza stazionaria nel senso che, fissato un punto dello spazio, le condizioni di interferenza sono invarianti nel tempo. Un punto di buio rimarrà sempre di buio.
  3. Argomenti collegati: vedi Interferenza, Interferenza tra onde riflesse, Principio di sovrapposizione
  4. Per saperne di più: vedi Come funzionano le antenne, Antenne e interferenza, Aspetti matematici dell'interferenza, Interferenza di onde armoniche, Adattamento di impedenza, Onde e arcobaleni

Interferenza tra due sorgenti puntiformi non isofrequenziali

  1. Istruzioni
    • Clicca qui per avviare l'applet Onde 2D e seleziona in alto a sinistra, nel secondo menù a scendere, 2 Sorgenti, 2 Freq;
    • Modifica (se vuoi) con il mouse, per trascinamento, le posizioni delle due sorgenti;
    • Modifica con gli appositi cursori le Frequenze sorgente 1 e Frequenze sorgente 2;
    • Per vedere l'interferenza nelle nuove condizioni fai ripartire il fenomeno da capo cliccando sul comando Cancella Onde
      • se hai problemi dovuti alla poca alla poca brillantezza dei colori (aumenta la brillantezza con il cursore omonimo)
  2. Osservazioni
    • Il programma di "default" si mette in una configurazione con sorgenti isofrequenziali. Ora però abbiamo la possibilità di variare le frequenze. Ciò che si osserva è che la figura di interferenza non è più stazionaria, essa evolve nel tempo: le zone di interferenza distruttiva (buio) si muovono. Puoi rendere stazionaria l'immagine dell'interferenza rispristinando l'uguaglianza delle frequenze.
  3. Argomenti collegati: vedi Interferenza, Interferenza tra onde riflesse, Principio di sovrapposizione
  4. Per saperne di più: vedi Come funzionano le antenne, Antenne e interferenza, Aspetti matematici dell'interferenza, Interferenza di onde armoniche, Adattamento di impedenza, Onde e arcobaleni, Interferenza di suoni e applicazioni

Interferenza tra onde di frequenze diverse generate da un'unica sorgente (battimenti)

  1. Istruzioni
    • Clicca qui per avviare l'applet Onde 2D e seleziona in alto a sinistra, nel secondo menù a scendere, 1 Sorgenti, 2 Freq;
    • Porta la sorgente a centro schermo. trascinandola con il mouse;
    • Modifica leggermente una delle due frequenze delle sorgenti con gli appositi cursori Frequenze sorgente 1 e Frequenze sorgente 2facendo in modo che le due frequenze siano quasi uguali.
    • Per vedere l'interferenza nelle nuove condizioni fai ripartire il fenomeno da capo cliccando sul comando Cancella Onde
      • se hai problemi dovuti alla poca alla poca brillantezza dei colori (aumenta la brillantezza con il cursore omonimo)
  2. Osservazioni
    • Il programma di "default" si mette in una configurazione con sorgenti isofrequenziali. Appena variamo di poco la frequenza di una delle due sorgenti nasce un fenomemo inaspettato: accanto alla oscillazione principale avente frequenza simile a quella delle due sorgenti, si osserva una sorta di lenta "pulsazione" a frequenza molto più bassa di quelle (quasi uguali) delle due sorgenti. In acustica tale fenomeno viene denominato battimento.
  3. Argomenti collegati: vedi Interferenza, Interferenza tra onde riflesse, Principio di sovrapposizione
  4. Per saperne di più: vedi Come funzionano le antenne, Antenne e interferenza, Aspetti matematici dell'interferenza, Interferenza di onde armoniche, Adattamento di impedenza, Onde e arcobaleni, Interferenza di suoni e applicazioni, Battimenti
"Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Licenza Creative Commons

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!