Chi siamo

Da "Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde e del suono, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Sommario

Informazioni generali

Questo sito è stato creato nel 2006 come prodotto di un'attività del Dipartimento di Fisica dell'Università di Modena e Reggio Emilia nell'ambito del Progetto Lauree Scientifiche, con la collaborazione del CNR - Istituto di Nanoscienze, Centro S3, Modena.

Image:Logounimo.gifImage:Logos3.gif

Responsabile e autore principale

Carlo Andrea Rozzi

Nato a Cremona nel 1969, dopo il Diploma di Maturità classica si è laureato in Fisica nel 1992 presso l'Università di Pavia con una tesi su "Teoremi di non-esistenza per le teorie a variabili nascoste". Dopo 5 anni di insegnamento di Fisica ed Elettronica nelle scuole superiori, e di Acustica presso la Scuola Internazionale di Liuteria "Stradivari", Cremona, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Fisica presso l'Università di Modena e Reggio Emilia con una tesi dal titolo "Theory of core-level photoemission in transition metal oxides". Da allora si è dedicato alla ricerca scientifica nel campo della fisica della materia presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Modena, e presso l’Institut für Theoretische Physik della Freie Universität Berlin nell'ambito della European Research and Training Network "Exciting" e della European Network of Excellence "Nanoquanta". La sua attività scientifica si svolge principalmente nel campo della simulazione teorica e numerica delle proprietà elettroniche della materia alla nanoscala, e in particolare riguarda lo sviluppo di metodi per lo studio di materiali innovativi per le celle solari, di strutture a bassa dimensionalità, e sistemi a forte correlazione elettronica. È tra gli sviluppatori del codice octopus, un'applicazione open source per lo studio delle proprietà della materia mediante la teoria del funzionale densità dipendente dal tempo. Attualmente è ricercatore presso il Centro S3 dell'Istituto Nanoscienze del CNR in Modena. Nel presente progetto le sue competenze scientifiche confluiscono con la sua lunga frequentazione della musica. Suona infatti il violino dall'età di otto anni. Ha frequentato la Civica Scuola di Musica "Monteverdi" di Cremona sotto la guida del M.° Wim Janssen, ed ha sostenuto gli esami curricolari presso i Conservatori di Parma e Piacenza. Ha inoltre collaborato con formazioni strumentali in numerosi concerti in Italia e all'estero.

e-mail: carloandrea.rozzi@nano.cnr.it; web: CNR-NANO

Collaboratori

Samuele Alberti

Nato a Carrara (MS) nel 1980, si è laureato in Scienze della Comunicazione nel 2004, presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, con una tesi sull'analisi semiotica del fumetto. Nel 2005 ottiene un Master in tecniche di spettacolo presso l'Università di Parma e fino al 2007 lavora nella produzione di eventi. Parallelamente svolge l'attività d'illustratore e nel 2006 vince il primo premio del concorso internazionale d'illustrazione "Manifesta". Dal 2008 svolge l'attività di grafico pubblicitario. È inoltre vignettista per il settimanale sportivo Napolissimo e il periodico ItaliaCult.

e-mail: samuele.alberti@gmail.com

Luca Antignani

Nato ad Alatri nel 1976 è diplomato in pianoforte, composizione, direzione d’orchestra e musica elettronica; è diplomato inoltre in composizione all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di A. Corghi e, sempre in composizione, con il massimo dei voti presso la Scuola Civica di Milano con A. Solbiati. Nel 2001-2002 ha partecipato al Cursus annuel de composition et d’informatique musicale tenuto presso le sedi dell’IRCAM a Parigi. Lo stesso anno viene scelto per rappresentare l’Europa al FORUM 2002 di Montréal, indetto dal Nouvel Ensemble Moderne che gli commissiona un lavoro e lo inserisce in un Compact Disc. Riceve quindi due importanti commissioni da Radio France, una per il programma radiofonico Série à la breve, trasmesso sulle emittenti di France Culture, France Musique ed Hector, e la seconda per il Festival Présences 2003. Nel 2003 ottiene poi la commissione, da parte dell’"Orchestre des Jeunes de la Mediterranée", di una composizione per coro e orchestra, eseguita in una lunga tournée in Italia e Francia. Dopo aver lavorato con l’Ensemble Intercontemporain nel 2004 nell’ambito del progetto "Acanthes" (Metz), nel 2005 l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, congiuntamente con la Biennale di Venezia, gli commissiona una composizione per orchestra per il Festival della Biennale 2005 (a Venezia) e la serata inaugurale del Festival Berio (a Roma). Nel 2006 lavora ad una commissione per il Festival "RAI NuovaMusica" ed allo stesso tempo, unico vincitore del "Barlow Endowment 2005", ad una composizione da camera per quattro rinomati ensembles degli Stati Uniti. Ha ricevuto premi e segnalazioni in numerosi concorsi nazionali ed internazionali di composizione, tra i quali, oltre al succitato "Barlow Endowment", il "Guido d’Arezzo", "Quatuor Molinari", "Lepo Sumera", "Città di Como", "Castello di Belveglio", "A. Casella", ICOMS, "Fattoria Paradiso", "Backsteingotick". Le sue composizioni sono state eseguite in alcuni tra i più importanti festival di musica contemporanea tra cui Festival RAI NuovaMusica (2007), Sinopoli Festival (2006), Festival Berio (2005), Dresdner Musikfestspiele (2005), Settembre Musica (2004), Milano Musica (2004), il Festival International d’Orchestres de Jeunes Européens (2003), l’Emilia Romagna Festival (2003), ed ancora a Montréal (2002), Parigi ("Résonances" 2002, "Présences" 2003, "Agora" 2003), Arezzo (1996, 2002), Milano (Scuola Civica, 1999), Reggio Emilia ("Di Nuovo Musica", 1999 e 2004) Siena (Accademia Chigiana, 2000, 2001, Orchestra Regionale Toscana, 2002), Milano (Orchestra dei "Pomeriggi Musicali", 2000; Orchestra "Cantelli", 2001), Bacau (Romania) (Orchestra "Mihail Yora", 2000), Venezia (Festival della Biennale, 2000, 2005), Roma (Nuova Consonanza, 2001) ed altri. Suoi lavori sono stati diffusi da diverse Radio Interazionali (tra cui Radio3, Radio France e Radio Canada). Ha firmato alcune voci relative alla musica contemporanea ed elettronica nella Nuova Enciclopedia De Agostini 2003. Le sue partiture sono edite dalle Edizioni Suvini Zerboni (Milano). Insegna nei corsi biennali e triennali all’Istituto Superiore di Studi Musicale di Reggio Emilia e orchestrazione al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Lione. Nel biennio 2007-2009 sarà compositore in residenza presso i conservatori di Annecy e Chambery ed il centro di musica elettronica MIA (Musiques Inventives de Annecy).

e-mail: antignani.luca@alice.it; web: sito personale

Brunella Brunatti

Nata a Torino nel 1956, nel 1980 consegue, con lode, la Laurea in Fisica presso la Facoltà di Scienze M.F.N. di Torino. Alla tesi sperimentale sui "giochi di simulazione" nella didattica della fisica segue un articolo su "La Fisica nella Scuola", rivista ufficiale dell'AIF (Associazione Insegnanti di Fisica). Nel 1986 ottiene il passaggio in ruolo per l’insegnamento della Matematica e Fisica nei Licei quale vincitrice del Concorso Ordinario. Durante gli anni di insegnamento partecipa a numerosi progetti per la sperimentazione dei nuovi programmi per il potenziamento delle Discipline Scientifiche nella Scuola Secondaria Superiore (Progetto Brocca c/o il Liceo Martinetti di Caluso, P.N.I.c/o il Liceo Newton di Chivasso). Nello stesso periodo collabora con l’IRRSAE Piemonte e con il gruppo di Didattica della Fisica dell’Università di Torino. Dal 1999 insegna nelle classi sperimentali del Liceo Classico/Scientifico "Ariosto-Spallanzani" di Reggio Emilia dove cura la preparazione degli studenti alle Olimpiadi della Fisica. Nell’A.S. 2001/2002 aderisce al Progetto Satellite promosso dall’ASI e con una sua classe partecipa alla trasmissione di Rai 2 "La Storia siamo noi" in occasione della visita al centro di geodesia di Matera. Nell’autunno 2003 presenta un suo progetto per l’apprendimento della Fisica ad un Concorso c/o Laboratori Nazionali del Gran Sasso e viene selezionata per l’evento internazionale "Physics on stage" che si è tenuto presso l’ESA (Agenzia Spaziale Europea) a Noordwijk in Olanda. Nell’A.S. 2003/2004 elabora e cura il progetto Fisica e Musica finanziato dalla Provincia di Reggio Emilia ed è docente accogliente (Mentore) per lo svolgimento del tirocinio di allievi iscritti alla Scuola di specializzazione, indirizzo Fisico – Informatico – Matematico dell’Università degli Studi di Parma. È referente del Progetto di Scienze Ambientali c/o il Liceo in cui insegna dove, nell’A.S. 2005/2006 ha anche organizzato un convegno di due giorni dal titolo “Due giornate per la Fisica” a cui hanno partecipato docenti delle Università di Reggio, Modena e Parma. Ha interessi anche in campo artistico.

web: sito personale

Luca Cattani

Nato a Scandiano (RE) nel 1976, dopo il diploma di Perito Tecnico Industriale continua i suoi studi musicali e si diploma nel 1998 in Chitarra presso l'Istituto Musicale Pareggiato "A. Peri" di Reggio Emilia sotto la guida del Maestro G. Luconi. Attualmente iscritto al corso di Laurea in Ingegneria Elettronica presso l'Università di Parma. Nel 1999 lavora come installatore di software di Home Banking presso la Banca Popolare di Verona. Nel 2001 lavora come sistemista presso il Ced Gestionale della Venturini S.p.A. di San Martino in Rio (RE). Dal 2001 insegna Laboratorio di Informatica e Sistemi presso l'ITSG "Blaise Pascal" di Reggio Emilia. Nel 2006 consegue l'abilitazione per la suddetta classe di concorso e nel 2007 ottiene il passaggio di ruolo. Parallelamente dal 2002 insegna Chitarra presso l'Istituto Magistrale "Canossa" di Reggio Emilia. Collabora con il coro dell'Università di Modena e Reggio, ed ha all'attivo un progetto di musica pop con la band mojito bistrot.

e-mail: cattani.luca@gmail.com

Andrea Spagni

Nato a Sassuolo nel 1963, dopo il diploma di Maturità scientifica si è laureato, con lode, in Fisica nel 1987 con i Proff. C.Calandra e O.Bisi con una tesi su “Applicazione del metodo LMTO all’analisi degli ossidi di Ga e As”. Nel 1990 si abilita con concorso riservato nella classe di Insegnamento Elettronica. Nel 1991 si abilita e ottiene il passaggio in ruolo per l’insegnamento di Matematica e Fisica in qualità di vincitore di concorso ordinario. A tempo perso ha sostenuto, nell’ormai lontano 1984, l’esame di Compimento Inferiore in pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi musicali di Reggio Emilia. “A. Peri” (poi gli studi di Fisica hanno avuto il sopravvento, anche se il tempo libero è ancora dedicato, quasi interamente, al pianoforte). Attualmente insegna , ormai da 15 anni ma sempre con immutata passione, al Liceo Scientifico “A. Tassoni” di Modena dove si è occupato di Orientamento, progettando laboratori di Matematica e fisica “divertente” rivolti agli allievi delle scuole medie Inferiori, e di preparazione degli allievi alle Olimpiadi della Fisica e della Matematica. Dall’anno 1999 è professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario dell'Università di Modena, ove tiene il corso di Didattica della fisica II . Nell’anno 2007 è stato Docente del corso di Fisica nei corsi abilitanti speciali organizzati dall’Università di Modena. Ha partecipato come relatore a varie conferenze di carattere fisico-musicale e di divulgazione scientifica (in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi musicali di Modena “O.Vecchi”, con l'Università di Modena e nell’ambito della rassegna “Scienza a Fiorano” nell’anno 2006 e 2007 ).

e-mail: aspagni@alice.it

Il Progetto Lauree Scientifiche

Image:Logopls.png Image:logorepubblica.gif Image:logoCPS.gif Image:logoconfindustria.gif Il Progetto Lauree Scientifiche è un'iniziativa promossa dal Ministero dell'Università e della Ricerca, dal Ministero della Pubblica Istruzione, dalla Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze e da Confindustria con l'obiettivo di avvicinare i giovani alle scienze di base: chimica, fisica, matematica.

Il Progetto Lauree Scientifiche al Dipartimento di Fisica

Image:LogoPhysCom.jpg PhysicsCom è una iniziativa per la diffusione della cultura scientifica e l'orientamento alla scelta degli studi universitari del Dipartimento di Fisica della Università di Modena e Reggio Emilia.

Se vuoi restare informato sulle attività di orientamento puoi iscriverti alla newsletter

I nostri obiettivi

  • In generale ci proponiamo di:
    1. stimolare l'interesse dei giovani allo studio della fisica;
    2. fornire agli insegnanti una fonte di materiale multimediale per la didattica;
    3. fornire strumenti per migliorare la preparazione degli studenti nelle materie scientifiche;
    4. contribuire alla formazione scientifica di base del vasto pubblico;
  • In particolare vogliamo fare sì che l'utente possa:
    1. visualizzare facilmente ed efficacemente i fenomeni ondulatori nel dominio del tempo;
    2. collegare le nozioni elementari e i concetti presenti nei comuni libri di testo a situazioni ed esempi più realistici e attuali;
    3. fare esperienza in prima persona dell'atteggiamento scientifico verso i fenomeni naturali, constatandone l'applicazione in casi semplici, e riconoscendone il potere unificante e predittivo;
    4. riconoscere la portata culturale, e non solo il contenuto tecnico delle scienze esatte

A chi ci rivolgiamo

I contenuti sono organizzati su due diversi livelli interconnessi.

  1. Il livello più elementare è particolarmente adatto a tutti coloro che, pur non possedendo una specifica preparazione scientifica, sono interessati ai fenomeni sonori, al mondo delle onde, sono curiosi di conoscere i collegamenti tra la scienza dei suoni e la musica, e cercano strumenti semplici e interattivi che permettano di "toccare con mano" i fenomeni ondulatori
  2. Il livello più avanzato è dedicato a chi, possedendo già una preparazione scientifica di base, vuole approfondire o aggiornare le proprie nozioni, "renderle vive" tramite la sperimentazione interattiva, o a chi cerca (come gli insegnanti) una fonte di ausili multimediali per la divulgazione e la didattica scientifica

Ringraziamenti

La nostra riconoscenza va a chiunque abbia contribuito alla creazione e diffusione di questo sito, e, in particolare,

  • a Franca Manghi, Elisa Molinari, Guido Goldoni, Maddalena Scandola, Davide Calanca per il supporto all'interno del Dipartimento di Fisica dell'Università di Modena, e del Centro S3 dell'Istituto Nanoscienze - CNR
  • ad Andrea Ferroni, Trevor J. Cox, Paul Falstad, Illes Farkas, Stefano Ruffo, Stefano Oss, per aver condiviso generosamente il proprio lavoro;
  • a Valerio Carboni per la professionalità e la disponibilità del suo studio di registrazione;
  • a Comaci Boschi (flauto), Clara Fanticini (violino), Mariachiara Gallo (mezzosoprano), Francesco Gibellini (tromba), Francesco Luglini (oboe), Matteo Manzini (percussioni), Gaetano Nenna (clarinetto) per essersi lasciati convincere ad usare i loro strumenti in modo assai poco musicale con entusiasmo e curiosità;
  • a Laura Tagliavini, Giuseppina Agnati, Stefano Rozzi, per i loro contributi creativi, il supporto, la pazienza e la fiducia;
  • a tutti gli sviluppatori e le comunità del software che abbiamo utilizzato per la creazione di queste pagine.

Strumenti utilizzati

"Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Licenza Creative Commons

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!