Percussioni

Da "Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde e del suono, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Il gruppo delle percussioni si divide a sua volta in una serie di sottofamiglie, e tra le principali annoveriamo: i membranofoni (viene messa in vibrazione una membrana, generalmente tesa su una cassa di risonanza), i metallofoni (viene messo in vibrazione un oggetto metallico, con o senza risonatore), le percussioni di legno (strumenti costruiti interamente in legno, di forma cava o meno). In ciascuna di queste sottofamiglie bisogna fare un’ulteriore distinzione, e cioè in

  1. percussioni a suono determinato (cioè ad altezza chiaramente percepibile),
  2. a suono indeterminato (vale a dire aventi un timbro talmente inarmonico da non consentire la netta distinzione dell’altezza).

Strumenti a percussione

senza membrana (idiofoni)

con membrana (membranofoni)

  • Campane
  • Glockenspiel
  • Celesta
  • Piatti
  • Gong
Aria di Papageno da Die Zauberflöte di W. A. Mozart

Il re dei membranofoni a suono determinato è senza dubbio il timpano (J. Brahms – sinfonia n.1 – I movimento), essenziale in orchestra nella preparazione (rullio) e nella realizzazione delle grandi sonorità, ma anche (in maniera meno canonica ma più evocativa) nei lugubri pianissimo, carichi di tensione e di attesa. A suono indeterminato citiamo almeno la gran cassa, la cassa rullante, il tom-tom e i bongo; ma la famiglia è davvero sconfinata, considerato il prezioso apporto di culture extra-europee (soprattutto africane). Tra i metallofoni a suono determinato spiccano su tutti il vibrafono, le campane tubolari e il Glockenspiel (dal timbro argentino e scintillante, spesso utilizzato alla stregua di carillon anche in ambito teatrale, come nella celebre aria di Papageno nel Flauto magico di W. A. Mozart); mentre a suono indeterminato l’amplissima varietà di gong e tam-tam, piatti sospesi e cimbalini dalle forme, dimensioni e materiali più disparati. Di particolare effetto è l’insieme di questi strumenti nei gruppi folkloristici di Bali e Giava. Le percussioni di legno ad altezza determinata sono la marimba e lo xilofono (in quanto costituiti da lamelle di legno disposte orizzontalmente su un supporto e percosse da appositi battenti); tra quelle a suono indeterminato annoveriamo i woodblocks, le nacchere, le claves e il guiro, tutti atti a conferire una caratterizzazione “esotica” o ad evocare un ritmo di danza appartenente ad una determinata area geografica, come si evince dai seguenti esempi:

Caratteristiche acustiche

Le percussioni sono moltissime, e ciascuna possiede caratteristiche acustiche proprie. Inoltre, la classificazione generale riflette la classificazione sulla sorgente fisica del suono (generato da vibrazione di membrane, barre, lastre). Quindi, per un'analisi delle caratteristiche acustiche di (almeno un esponente) per ogni famiglia si rimanda alle diverse pagine sui singoli strumenti:


"Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.
Navigazione
Sezioni speciali
Gallerie
Informazioni

Licenza Creative Commons

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!