Ondulatore

Da "Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde e del suono, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Per capire a cosa serve un ondulatore bisogna sapere cos'è un sincrotrone

Nella moderna fisica sperimentale si costruiscono anelli di accelerazione per condurre esperimenti sulle particelle elementari. Le equazioni di Maxwell prevedono che quando si accelera una particella carica, essa emetta radiazione elettromagnetica. Infatti, un "effetto collaterale" di questi acceleratori è che essi emettono grandi quantità di radiazione con particolari proprietà di intensità, purezza spettrale e coerenza. Solo in seguito i fisici si sono accorti che questo "effetto collaterale" poteva essere sfruttato in realtà per condurre altri esperimenti sulla materia condensata. Alcuni anelli di accelerazione, oggi sono costruiti appositamente per produrre questa particolare "luce". Essi prendono il nome di sincrotroni.

L'ondulatore, finalmente

Un ondulatore è un componente fondamentale del sincrotrone. Esso consiste in una serie di magneti affacciati, disposti in modo da alternare regolarmente un polo Nord (rosso in figura) e uno Sud (verde in figura), in mezzo ai quali passano gli elettroni accelerati nell'anello. La periodicità spaziale di questa disposizione, caratterizzata da una vera e propria lunghezza d'onda \lambda _{U}, fa sì che gli elettroni emettano ripetutamente radiazione elettromagnetica (la cossiddetta "luce di sincrotrone") in modo coerente.

  • NOTA: L'ondulatore è anche utilizzato per curvare la traiettoria degli elettroni nel laser a elettroni liberi (FEL)
Undulator.png

"Fisica, onde Musica": un sito web su fisica delle onde, acustica degli strumenti musicali, scale musicali, armonia e musica.

Licenza Creative Commons

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!